Blog

HomeInfo utiliPiazza Maggiore

Piazza Maggiore

Piazza Maggiore è un’area che nella toponomastica è senza nome e fu costituita dal Duecento, quando fu adibita come area mercato e commercio, fu tra le prime piazze costruite in Italia successivamente all’impero romano, che introduceva l’idea di luogo pubblico d’incontro e aggregazione.

La parte centrale della piazza è “il crescentone”, di epoca fascista, un’area adibita solo ai pedoni. La piazza principale di Bologna è arricchita da importanti edifici medievali, a partire dal più antico che è il Palazzo del Podestà, del 1201, è sormontato dalla Torre dell’Arengo, funzionale al tempo per richiamare il popolo, attraverso le campane.

Il Palazzo Comunale o d’Accursio è oggi la sede del Comune di Bologna, delle Collezioni Comunali d’Arte e del Museo Morandi. La Basilica di San Petronio, iniziata nel 1390 su progetto di Antonio di Vincenzo,  resenta una facciata incompiuta, è un’interessante testimonianza del gotico italiano, nel Quattrocento la piazza assunse la forma attuale.

Il Palazzo dei Banchi, dove operavano cambiavalute e banchieri, fu realizzato nel Cinquecento sulla base del disegno di Giacomo Barozzi, il Vignola, il portico dell’Archiginnasio, chiamato “il Pavaglione” (in dialetto “padiglione”), è sede medievale dell’Università di Bologna e presenta una delle più fornite biblioteche italiane ed europee, ma che per lungo tempo fu area di commerci dei bachi da seta.

Alla fine dell’800 Piazza Maggiore fu intitolata a Vittorio Emanuele II fino al 1943, momento in cui il monumento equestre del re fu spostato nei Giardini Margherita, dove è situato attualmente e dal 1945 la piazza prese il nome di Piazza della Repubblica.